santa cena

Categoria:

Durante l’Ultima Cena, Gesù servì il pane ai Suoi più cari amici e vino che simboleggiava Gesù che donava il suo corpo e il suo sangue per i nostri peccati. Oggi, i seguaci di Cristo ricordano il sacrificio di Gesù sulla croce e esamina la nostra vita partecipando alla Comunione.

Poiché ogni volta che mangiate questo pane e bevete da questo calice, voi annunciate la morte del Signore, finché egli venga». 1 Corinzi 11:26

Per maggiori informazioni

  • A proposito dell’Ultima Cena e del sacrificio di Gesù, leggi Matteo 26.
  • A proposito della Comunione, leggi le istruzioni di Paolo alla chiesa in 1 Corinzi 11:23-32.

Prega

Per prima cosa, prenditi un momento per esaminarti e permetti al Santo Spirito per mostrarti qualsiasi peccato nella tua vita e chiedi a Gesù per Il suo perdono.

Ognuno dovrebbe esaminare sé stesso prima di mangiare del pane e il vino dal calice. 1 Corinzi 11:28

Mangia il pane spezzato

Secondo, mangia il pane spezzato che rappresenta il corpo di Cristo. Ricorda come il suo corpo è stato spezzato per i nostri peccati. Mentre i discepoli mangiavano, Gesù prese il pane, e quando rese grazie, lo spezzò e lo diede ai suoi discepoli, dicendo:

“Prendete e mangiate; questo è il mio corpo». Matteo 26:26

Preghiamo: “Grazie per il pane in ricordo del tuo corpo e della tua vita che è stata spezzata per me.”

Bevi

Terzo, bevi il vino che rappresenta il sangue di Cristo. Ricorda il nuovo patto, o promessa, che possiamo essere liberi da ogni peccato mediante il sangue sparso di Cristo.

Poi prese un calice e, dopo aver reso grazie, lo diede loro, dicendo: «Bevetene tutti. Questo è il mio sangue di alleanza, versata per molti per il perdono di peccati. Matteo 26:27-28

Preghiamo: “Grazie per il calice in ricordo che il tuo sangue è stato versato per il mio perdono e la promessa che vivrò eternamente con te.”

Preghiera finale: “Gesù, grazie per il tuo sacrificio. sono libero grazie al tuo sacrificio.”

Tags:

Ancora nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *