Categoria:

Il coordinamento ADI-CEIP è un comitato con cui mettere al servizio del nostro Maestro le capacità e i mezzi con cui Egli ci ha favoriti per evangelizzare e mettere a terra progetti con i quali assolvere al mandato che nostro Signore Gesù ci la lasciato in attesa del suo ritorno.

Un po’ di storia

Nel dicembre 2012, 9 anni fa, fu costituito nelle ADI il Coordinamento Imprenditori Cristiani, con lo scopo di promuovere progetti missionari e umanitari condivisi e di incoraggiare l’azione pratica di fratelli operanti nei diversi settori del mondo del lavoro.

Nel tempo e con l’aiuto di Dio sono stati conseguiti ottimi risultati confermati dalle testimonianze di quanti hanno tratto grandi benefici.

Di recente, il Consiglio Generale delle Chiese ha inteso dare ulteriore slancio all’iniziativa ampliando e incentivando il gruppo di lavoro e incrementando il numero dei pastori membri del comitato da 3 a 7, in questo modo offrendo una maggiore rappresentatività a livello nazionale.

Chi sono i professionisti e gli imprenditori coinvolti

Altra importante novità è l’estensione dell’opera ad altre figure professionali; non solo gli imprenditori, ma anche i professionisti (medici, legali, consulenti, ricercatori, ecc.) cristiani, appartenenti alle chiese delle Assemblee di Dio in Italia.

Per questo motivo il gruppo assume la nuova denominazione di Coordinamento Evangelico Imprenditori e Professionisti (CEIP).

Il CEIP nasce con l’intento di costituire un valido supporto alle varie iniziative offrendo il supporto con le proprie professionalità, capacità ed esperienza.

Qual è lo scopo del CEIP

Lo scopo del CEIP è quello di valorizzare e applicare concretamente l’enorme potenziale presente nelle nostre chiese e promuovere azioni che concorrano all’avanzamento dell’opera di Dio nella nostra società.

Collaborazione

Sono innegabili, inoltre, i grandi benefici spirituali e di mutua edificazione derivanti da questa aggregazione. Tanto più, in considerazione del difficile momento che stiamo vivendo, è necessario comunicare l’un l’altro un sano incoraggiamento biblico per una ripartenza fondata su solide basi spirituali.

È assolutamente imprescindibile la simbiosi tra l’essere cristiano e il vivere praticamente la propria esperienza, anche nel mondo dell’imprenditoria, con “una buona condotta fra i pagani, affinché laddove sparlano di voi, chiamandovi malfattori, osservino le vostre opere buone e diano gloria a Dio nel giorno in cui li visiterà.” (I Pietro 2:11). È certamente un grande onore, nonché privilegio, poter mettere al servizio del nostro Maestro le capacità e i mezzi con cui ci ha favoriti.

In questi giorni di grande sofferenza ne abbiamo avuto un’ennesima e inconfutabile prova. Decine di imprenditori e professionisti, ad un semplice nostro cenno, si sono impegnati in una generosissima gara di solidarietà che ci ha permesso di dare un consistente segnale di amore cristiano a quanti versano nel dolore e anche una tangibile testimonianza pratica della partecipazione e sensibilità delle chiese delle Assemblee di Dio in Italia.

E se questo è stato possibile per un moto spontaneo e immediato, possiamo immaginare quante e quali siano le risorse da poter mettere in campo nel futuro;

“Tutto quello che la tua mano trova da fare, fallo con tutte le tue forze”

(Ecclesiaste 9:10)

Dacci una mano ed entra a far parte del CEIP

Se sei un imprenditore o un professionista aderisci a questa iniziativa e incoraggia i fratelli della tua chiesa anch’essi imprenditori e professionisti a fare altrettanto.

Tanto è già stato fatto, ma molto più si potrà fare unendo le nostre forze e servendoci di tutti i canali che Dio ci ha messo a disposizione, il tutto per il progresso della Sua Opera.

Tags:

Ancora nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *